ananas-lady-ghana-e1396519867814

L’ananas, oltre a essere buonissima, contiene un’elevatissima quantità di vitamine e minerali, che la rendono un alimento prezioso


ladyghana

 


Contiene

Acqua, Zuccheri (il contenuto calorico è comunque solo 40 calorie per etto), Minerali (calcio, fosforo, potassio, ferro), 230 mg per etto, Vitamine A e C, Bromelina, enzima che stimola la produzione di succhi gastrici per la digestione delle proteine della carne (per questo si dice che concludere i pasti con l’ananas aiuti la digestione!)

Come scegliere i frutti migliori

Il parametro più importante è la freschezza, solo se fresco infatti il frutto contiene intatti tutti i suoi principi nutritivi.
Un frutto fresco si riconosce dalla buccia di color giallo verde, assolutamente priva di macchie, la consistenza deve essere dura, e il ciuffo deve essere di un bel verde e non appassito.
Da evitare quelli di colore scuro, morbidi e con le foglie che si staccano perché sono troppo maturi.

 

Proprietà

L’ananas ha effetti digestivi, diuretici e antinfiammatori.

Processo di selezione

Buccia di colore giallo verde
Buccia dura e priva di macchie
Ciuffo verde


 

 La nostra piantagione in Ghana

La nostra Piantagione in Ghana
 

Scopri l’Ananas Extradolce:

 

Descrizione del frutto

L’Ananas è una pianta appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae. È conosciuta soprattutto per la specie coltivata Ananas comosus. La parola Ananas deriva dal nome del frutto nella lingua degli indi Guarani, popolo di lingua tupí che vive principalmente nel Brasile meridionale, nel Paraguay, nella zona del Río de la Plata in Argentina, in Uruguay e nelle zone sud-orientali della Bolivia.


L’ananas rappresentava un simbolo di ospitalità: era uso degli indigeni appenderli all’ingresso delle proprie abitazioni, per dare il benvenuto.

L’ananas importato è di colore giallo intenso, cresce nelle piantagioni della Central Region in Ghana e risulta particolarmente ricco in contenuto vitaminico, caratterizzato da un gusto dolce oltretutto soddisfa appieno i requisiti del commercio equo e solidale: in particolare garantisce, ai piccoli produttori e a tutti gli attori della catena produttiva e distributiva, prezzi equi e rispetto dei diritti dei lavoratori e dei produttori, finanziando progetti sociali e contratti di acquisto duraturi (in questi anni, sono state promosse borse di studio per i figli dei lavoratori dell’azienda agricola, centri sanitari e scuole nei poverissimi villaggi da cui arrivano i lavoratori della piantagione).

Descrizione della pianta

La pianta di ananas trova le condizioni di crescita ottimale nelle zone tropicali e, diversamente dall’immaginazione comune, riesce a raggiungere un’altezza variabile dai 50 centimetri al metro.

Risaltano immediatamente, accanto alle lunghe foglie coriacee riunite in grandi rosette, aculeate sulla punta e caratterizzate dalla presenza di piccole spine lungo i fianchi, il colore violaceo – porpora del fiore e, soprattutto, il frutto, che può raggiungere i 35 cm di lunghezza ed è sormontato da un ciuffo apicale di foglie che prende il nome di corona. L’infiorescenza fuoriesce dal centro della rosetta, i singoli fiori sono compatti su di uno stelo breve e robusto ed ogni fiore possiede un proprio sepalo. I sepali diventano carnosi e succosi e si sviluppano nel frutto, coronato da una rosetta di foglie.

La polpa di questo frutto è di colore giallo, rivestita da una scorza marrone, formata da placchette fuse tra loro. Il frutto contiene un enzima proteolitico, la bromelina, che accelera il metabolismo e contiene poche calorie (40 calorie ogni 100g). Dalle foglie si ricavano una fibra utilizzata per produrre corde e tessuti e, secondo la tradizione ghanese, un impacco anti infiammatorio particolarmente efficace in caso di febbre. In generale l’ananas ha proprietà diuretiche, combattendo la ritenzione dei liquidi.

Descrizione dei diversi livelli di maturazione

Prima dell’utilizzo dei regolatori della fioritura, la fase vegetativa durava dai 10 ai 16 mesi. Ora l’ananas è coltivato durante tutto l’anno, e sotto forzatura con i regolatori di sviluppo riesce a fiorire in 9-13 mesi. L’impianto avviene generalmente da Settembre a Febbraio. Terminata la fase vegetativa, si ha la fioritura che può essere favorita in caso questa ritardasse attraverso il gas acetilene. In genere la fioritura avviene in Dicembre-Gennaio, quando le giornate sono più corte e le temperature notturne si abbassano. Per vedere la formazione del frutto si dovrà aspettare da uno a due mesi dopo la fioritura. Il frutto sarà maturo dopo circa quattro mesi, ma questo periodo varia in base al tipo di forzatura adottata e dalle temperature. Si può affermare quindi che il tempo che intercorre tra l’impianto e la raccolta è di circa 18 mesi. I semi (generalmente se ne sviluppano pochi per frutto ) si formano in seguito all’impollinazione dei fiori da parte dei colibrì. La densità di impianto varia in base alla varietà ed in base alla destinazione commerciale. Per l’ananas in lattina la densità è di circa 75000 piante/ha (sono richiesti frutti più piccoli ), mentre per quelli destinati al mercato della frutta fresca la densità è di circa 58.700 piante/ha.